L’obiettivo e' essere di supporto alle Aziende fornendo servizi ...
 
Sono specificamente studiati sulla base del settore ...
 
In questa area sono elencate le ultime novità & disposizioni ...
 
In questa area trovate disponibili alcuni documenti che ...
 
La preghiamo di inserire tutti i dati richiesti, riceverà la risposta ...
 
Per ulteriore informazioni su chi siamo, soluzioni per aziende ...
 

 
 

Q Sicurezza

Sicurezza nei cantieri mobili D.L.vo 494/96

Il Dlgs 494/96 non fornisce alcuna impostazione metodologica relativa all'elaborazione del Piano di Sicurezza e Coordinamento. Gli unici riferimenti riguardano i contenuti ed in particolare l'individuazione, analisi e valutazione del rischio, le conseguenti misure esecutive, apprestamenti e attrezzature atti a garantire il rispetto delle norme di prevenzione, la stima dei relativi costi. Una diversa richiesta è inerente alle misure di prevenzione dei rischi dovuti ad interferenza tra le imprese ospitate nei cantieri.

La predisposizione di misure preventive in grado di eliminare o in ogni modo limitare i rischi trova attuazione  - secondo metodi di ampia sperimentazione nel campo dei cosiddetti cantieri mobili e/o temporanei - nella definizione di un piano di sicurezza capace di intervenire nelle diverse fasi della produzione (dalla progettazione, alla realizzazione, fino agli interventi di manutenzione dell’opera).

I Nostri Servizi

Coordinamento in fase di progettazione

Coordinamento in fase di esecuzione

Predisposizione piani della sicurezza

Incarico diretto di coordinatore per la sicurezza nei cantieri

Implementazione ed esecuzione delle seguenti procedure:

Check-List Documentazione amministrativa

Programma di manutenzione e verifica delle macchine da cantiere

Uso di sostanze tossico nocive

Distribuzione ed utilizzo dei DPI

Pronto soccorso e sorveglianza sanitaria

Informazione dei lavoratori e partecipazione dei lavoratori

LA NORMATIVA Dlgs 494/96, Art. 12.
Piano di sicurezza e di coordinamento

1. Il piano contiene l'individuazione, l'analisi e la valutazione dei rischi, e le conseguenti procedure esecutive, gli apprestamenti e le attrezzature atti a garantire, per tutta la durata dei lavori, il rispetto delle norme per la prevenzione degli infortuni e la tutela della salute dei lavoratori nonché la stima dei relativi costi. Il piano contiene altresì le misure di prevenzione dei rischi risultanti dalla eventuale presenza simultanea o successiva delle varie imprese ovvero dei lavoratori autonomi ed è redatto anche al fine di prevedere, quando ciò risulti necessario, l'utilizzazione di impianti comuni quali infrastrutture, mezzi logistici e di protezione collettiva. Il piano è costituito da una relazione tecnica e prescrizioni operative correlate alla complessità dell'opera da realizzare ed alle eventuali fasi critiche del processo di costruzione.

2. Entro sei mesi dalla data di entrata in vigore del presente decreto legislativo, con decreto del Ministro del lavoro e della previdenza sociale, di concerto con i Ministri della sanità, dei lavori pubblici e dell'industria, del commercio e dell'artigianato, sentita la commissione prevenzione infortuni, possono essere definiti i contenuti minimi del piano di sicurezza e di coordinamento; per il settore pubblico, tale decreto si applica fino all'emanazione del regolamento di cui all'articolo 31 della legge 11 febbraio 1994, n. 109.

3. I datori di lavoro delle imprese appaltatrici e i lavoratori autonomi sono tenuti ad attuare quanto previsto nei piani di cui al comma 1 e all'articolo 13.

4. Copie del piano di sicurezza e di coordinamento e del piano di cui all'articolo 13 sono messe a disposizione dei rappresentanti per la sicurezza almeno dieci giorni prima dell'inizio dei lavori.

5. L'impresa che si aggiudica i lavori può presentare al coordinatore per l'esecuzione dei lavori proposta di integrazione al piano di sicurezza e al piano di coordinamento, ove ritenga di poter meglio garantire la sicurezza nel cantiere sulla base della propria esperienza. In nessun caso, le eventuali integrazioni possono giustificare modifiche o adeguamento dei prezzi pattuiti.

6. Le disposizioni del presente articolo e quelle dell'articolo 13 non si applicano ai lavori la cui esecuzione immediata è necessaria per prevenire incidenti imminenti o per organizzare urgenti misure di salvataggio.

Per ulteriori informazioni non esitate a contattarci, tramite E-mail


 
Sistemi di gestione per la sicurezza sui posti di lavoro ohsas 18001  
     
Sicurezza nei luoghi di lavoro D.Lvo 626/94  
     
Sicurezza nei cantieri mobili D.Lvo 494/96  
     
Misurazioni fonometriche D.Lvo 277/91 e D.M. 02/05/2001  
     
Elettromagnetismo  
     
Privacy  
     
Sicurezza alimentare HACCP  
     
Verifica della sicurezza dei sistemi informativi  
     
     
     
Per scaricare documenti inerenti alla voce che desideri - scegli
DOWNLOAD
 
 
   

Copyright 2008 CERTQUALITY, All Rights Reserved.

P. Iva 0192072 081 8